DC Comics Wiki
Advertisement
DC Comics Wiki
{{{Character name}}}
Nessuna immagine disponibile
General Information

Ho aspettato a lungo questo momento. Con la tua morte, troverò la pace.

Bane è un antagonista della serie Batman: Arkham che compare come antagonista minore in Batman: Arkham Asylum, Batman: Arkham City ed il film del 2014 Batman: Assault On Arkham, come antagonista secondario di Batman: Arkham Origins e come personaggio menzionato in Batman: Arkham Knight.

E' doppiato da Fred Tatasciore in Batman: Arkham Asylum e Batman: Arkham City. In Batman: Arkham Origins, è doppiato da J.B Blanc, che ha anche dato la voce alla sua controparte Telltale. In italiano, invece, è doppiato da Luca Ghignone in tutte le sue apparizioni.

Panoramica[]

Bane venne cresciuta nell'orribile prigione di Santa Prisca nota come Pena Duro. Trovando sollievo nei libri e nella meditazione, sviluppò un'incredibile concentrazione. Quando venne sottoposto ad esperimenti militari per testare la droga steroidea chiamata Venom, la tempra di Bane gli permise di sopravvivere a differenza di tutte le altre cavie. Inoltre, il Venom lo rafforzò molto, permettendogli di fuggire. Venne assoldato tempo dopo dal Joker (travestito da Maschera Nera) per uccidere Batman ma fallì e venne rinchiuso.

Determinato a vendicarsi, Bane potenziò ulteriormente il suo Venom e sconfisse il Cavaliere Oscuro spezzandogli la schiena e facendo evadere tutti i pazienti del manicomio di Arkham. Dopo qualche settimana, Batman riuscì a ricatturare tutti i pazienti e a sconfiggere Bane staccandogli i tubi dell'erogatore che pompava Venom nel suo corpo. Da quel momento in avanti, Bane cerca di vendicarsi sul Crociato Incappuciato, venendo sempre sconfitto. Pur non essendo simile a quella tra Batman e Joker, la relazione tra Batman e Bane va oltre quella tra il semplice eroe e l'antagonista. I due sono, infatti, profondi rivali, al punto che Bane si è perfino rifiutato di intascare i 50.000.000 di dollari della taglia, avendo accettato l'incarico solo per dimostrare di essere migliore di Batman.

Storia[]

Passato[]

Bane crebbe nell'orribile prigione di Santa Prisca nota come Pena Duro, nella quale è stato imprigionato fin da piccolo per scontare i crimini del padre, rivoluzionario morto prima di poter scontare la propria pena. Quando aveva solo 8 anni, Bane commise il suo primo omicidio, uccidendo un detenuto che lo stava usando per ottenere informazioni sulla prigione con un coltello nascosto nel suo orsacchiotto di peluche Otis.

Nonostante la zona violenta, Bane allenò corpo e mente alla perfezione, leggendo tutti i libri su cui riusciva a mettere le mani, tonificando il suo corpo nella prigione della palestra e ricevendo persino un'educazione classica da alcuni detenuti, tra cui un prete gesuita. Data la posizione geografica e culturale della prigione, Bane imparò a parlare molte lingue, tra cui l'inglese, il latino, il portoghese e lo spagnolo. Dopo molto tempo, Bane riuscì a divenire il signore della prigione, ottenendo il completo controllo su tutti i detenuti. Tuttavia, ogni notte veniva tormentato da incubi legati ad una creatura alata simile ad un pipistrello. Volendo ottenere la pace, Bane si mise in testa un obiettivo: fuggire da Pena Duro.

Le sue ambizioni vennero messe in moto quando venne scelto per un esperimento militare con lo scopo di testare una droga steroidea nota come "Venom", volta ad aumentare la forza fisica, resistenza e adrenalina degli individui cui veniva somministrata. Incredibilmente, Bane si dimostrò il soggetto perfetto, in quanto il suo corpo assimilò alla perfezione il Venom, rendendolo più potente e veloce. Tuttavia, Bane utilizzò questa sua nuova abilità per uccidere i suoi carcerieri e fuggire da Pena Duro portando con sé un esercito di mercenari selezionati dalla prigione.

Pur avendo finalmente ottenuto la libertà, Bane divenne dipendente dal Venom ed iniziò a produrlo su vasta scala. Con il passare del tempo, iniziò a vedere la sua dipendenza come una debolezza e uccise tutti gli spacciatori di Venom che riuscì a trovare, pur non liberandosi mai completamente dalla sua debolezza.

Dopo aver saputo dal suo braccio destro, Bird, che la città di Gotham City era protetta da una creatura simile ad un pipistrello, Bane si convinse che fosse la stessa creatura che lo tormentava nei sogni e decise di dirigersi a Gotham per ucciderla, credendo che fosse stato il destino a volerli far incontrare. Gotham intrigò Bane che rivide in essa il suo vecchio carcere (perché entrambi erano governati dalla paura) e decise di conquistarla dopo aver ucciso Batman.

Gli Otto Assassini[]

Mi combatterai con tutta la tua determinazione o morirai. Qualcuno oggi deve morire: Io, tu o il clown. Decidere chi andrà incontro a questa sorte spetta solo a te.

Bane è uno degli otto assassini assoldati dal più grande boss di Gotham, Maschera Nera, per uccidere Batman la notte della vigilia di Natale. Viene portato clandestinamente a Gotham grazie allo stesso Maschera Nera insieme a numerosi suoi mercenari e viene sfidato da tre sgherri del boss che vogliono vedere se è davvero forte come si dice in giro. Dopo averli uccisi tutti e tre spezzando loro il collo, a Bane viene presentato un contratto di 50.000.000 di dollari per uccidere Batman. L'uomo accetta, pur essendo interessato ad uccidere Batman per soddisfazione personale, vedendo i soldi della taglia come una magra consolazione.

Il vero obiettivo di Bane è uccidere Batman per trovare la tanto agognata pace, vedendo l'uomo pipistrello come la figura che lo tormentava negli incubi a Pena Duro, e conquistare Gotham. Grazie alla sua forza e al fatto che le forze di polizia sono attive in altre zone della città (e che quelle che dovrebbero operare lì, sono corrotte), la milizia di Bane si impossessa della Vecchia Gotham e stabilisce il suo Quartier Generale nelle fogne di Gotham.

Dopo aver piazzato numerosi monitor e persino una palestra, Bane fa un accordo con il Pinguino, che gli fornisce armi e attrezzature di ultima generazione mentre i suoi uomini rubano gli elicotteri dalla polizia per poter accrescere la loro potenza di fuoco. Tra l'altro, Bane sfrutta le conoscenze del sottobosco criminale di Gotham di Bird per iniziare a spacciare il Venom e guadagnare nuovi seguaci.

Inizia anche ad effettuare sui suoi uomini degli esperimenti volti a creare una versione potenziata del Venom nota come TN-1, che eliminerebbe il bisogno di un serbatoio di stoccaggio come quello di Bane. Dopo averlo testato su numerosi suoi seguaci, Bane si rende conto che il TN-1 funziona ma ha dei gravissimi effetti collaterali, come la perdita di memoria a lungo termine. Pur avendo fatto molti progressi con la ricerca, Bane non riesce a risolvere il problema della perdita di memoria e si dedica, quindi, allo studio di Batman, scoprendo persino la sua identità.

Pur rimanendo nascosto per la maggior parte della nottata, Bane viene invitato ad un incontro con Electrocutioner e Firefly dal Joker, vera mente dietro l'assunzione degli assassini, avendo impersonato Maschera Nera già da qualche giorno. Dopo l'incontro (durante il quale Joker uccide a sangue freddo Electrocutioner gettandolo dalla finestra perché aveva fallito contro Batman e non ascoltava il suo discorso), Bane decide di rimanere nell'hotel, sapendo che Batman sarebbe venuto a prendere Joker. Quando l'uomo pipistrello sta per entrare nell'attico, Bane lo cattura e lo porta dal Joker, per poi lasciarli, con riluttanza, un minuto da soli (in quanto Joker minaccia di far saltare l'intero Royal Hotel con tutti loro all'interno se Bane si fosse azzardato ad uccidere Batman troppo presto). Quando il minuto è trascorso, Bane entra ed attacca Batman, gettandolo ad uno dei piani inferiori dell'hotel e poi sul terrazzo. Dopo una lotta tra i due, sopraggiunge la polizia con due elicotteri, che vengono immediatamente abbattuti da quelli della milizia di Bane, che si dà alla fuga ritenendo la situazione troppo pericolosa. In preda alla follia, Joker apre il fuoco persino verso Bane, dandogli del codardo; l'uomo risponde sparandogli con un lanciarazzi che lo scaraventa giù dal tetto.

Dopo aver sentito da una radio della polizia che un uomo simile a Bane è stato ucciso dalla polizia, Batman irrompe nell'obitorio della polizia e scopre che il cadavere non è Bane ma uno dei suoi uomini che ha provato il TN-1. Successivamente, Batman cattura Bird mentre cercava di prendere possesso del club My Alibi e, seguendo il tracciatore piantato precedentemente su Bane, trova il suo nascondiglio, dove scopre che il mercenario conosce la sua identità.

Mentre Batman è impegnato ad affrontare Firefly sul Pioneer Bridge, Bane trova ed assalta la Batcaverna, ferendo mortalmente Alfred e sperando di averlo ucciso con l'intento di rendere Batman un degno avversario facendogli trasformare la tristezza per la morte del maggiordomo in rabbia; tuttavia, Batman riesce a salvare Alfred in tempo facendogli ripartire il cuore con i Guanti Folgoranti recuperati da Electrocutioner.

Successivamente, Bane ricompare nel penitenziario di Blackgate insieme al Joker che, divertito dal codice di Batman di non uccidere, ha deciso di metterlo alla prova facendo indossare un monitor cardiaco collegato ad una sedia elettrica a Bane mentre lui si siede sulla sedia: se Batman non uccide Bane prima di dieci minuti, la sedia si attiverà folgorando Joker; comunque vada, Batman sarà responsabile, direttamente o indirettamente, della morte di qualcuno.

Bane indossa il monitor, dicendo a Batman di sfruttare in battaglia tutta la rabbia per la perdita dell'amico mentre gli uomini di Joker legano quest'ultimo alla sedia elettrica. Per obbligare i due a combattere, inoltre, Joker ha piazzato una bomba sotto il carcere che esploderà uccidendo tutti nel caso qualcuno provi a rimuovere il monitor a Bane mentre questo è ancora vivo. Mentre i due si affrontano, Joker immobilizza il capitano Gordon e lega anche lui alla sedia, aumentando la tensione della situazione.

Batman decide quindi di mandare Bane in arresto cardiaco per poter rimuovere il monitor; dopo averlo fatto, Joker spara a Gordon (che rimane ferito solo lievemente grazie al giubbotto antiproiettile) per poi fuggire via ridendo con l'intenzione di far saltare in aria tutta Gotham usando le bombe da lui piazzate in precedenza.

Mentre Gordon ed il Direttore Joseph inseguono Joker, Batman fa ripartire il cuore di Bane grazie ai Guanti Folgoranti. Ora che gli deve la vita, il mercenario odia Batman ancora di più e decide di ricorrere ad una soluzione drastica, iniettandosi l'ultima dose rimasta di TN-1 e trasformandosi in un abominio di carne e muscoli con il solo obiettivo di uccidere Batman. L'uomo pipistrello fa quindi crollare sotto di sé e Bane il pavimento, per poi nascondersi.

Dopo un ultimo, brutale scontro, Batman riesce a sconfiggere definitivamente Bane legandolo a due cavi elettrici grazie al suo Artiglio Remoto e lasciandolo appeso in attesa della polizia. Inoltre, l'uso del TN-1 ha danneggiato la memoria di Bane, che non ricorda più l'identità di Batman.

Il Manicomio Di Arkham[]

Ti spezzerò, Batman! Poi anche la bruja!

Dopo gli eventi di Batman: Arkham Origins, Bane è stato trasferito dal carcere di Blackgate segretamente per permettere alla dr.ssa Young di studiare gli effetti del Venom sul suo corpo e poter formulare una versione ancora più potente di tale droga chiamata "Titan". Quando discute del progetto in pubblico, la dr.ssa Young non si riferisce mai a Bane con il suo vero nome, ma lo chiama "Il Paziente X", per tenere nascosto alla gente il fatto che il Titan derivi dal Venom.

Prima che il Joker prendesse il controllo del manicomio, Harley Quinn ha raggiunto la stanza di Bane e lo ha sedato per tenerlo zitto prima dell'arrivo degli "ospiti". Dopo aver salvato Gordon, Batman entra nella stanza e trova Bane privo del Venom ed indifeso. Prima che Batman possa capire cos'è successo, Joker riattiva l'erogatore di Batman e gli inietta il Titan, rendendolo più forte di prima.

Alla fine dello scontro, Batman riesce a staccare i cavi dell'erogatore di Bane e a fargli crollare la stanza sulla schiena; poco dopo, Bane riesce a ricollegarsi la valvola principale e ad attaccare nuovamente Batman che, controllando la Batmobile da remoto, riesce a gettare Bane in mare. In una delle tre scene dopo i titoli di coda (quella ottenibile completando il gioco a difficoltà Normale e ritenuta canonica dati gli eventi di Batman: Arkham City), è possibile vedere Bane riemergere e recuperare una cassa di Titan.

Advertisement