DC Comics Wiki
Advertisement
DC Comics Wiki

Il bosco di Gotham è un'enorme foresta alla periferia di Gotham City, separata dalla stragrande maggioranza della città dal fiume di Gotham. Al suo interno si trova la Palude del Massacro, così come diversi laghi, case appartenenti a varie persone e un ponte che collega due parti della foresta separate dal fiume. In profondità dei boschi Jeremiah Valeska ha costruito un bunker sotterraneo circondato da un labirinto, finché la costruzione è stata distrutta dallo stesso Jeremiah. A nord-ovest il bosco di Gotham avvolge anche il borgo Sommerset e il vicino aeroporto. In un altro luogo la foresta raggiunge il confine del Cimitero di Gotham, oltre al quale si trova la città vera e propria. E' collegata con l'isola del Distretto di Arkham attraverso il ponte Trigate e con il resto della città tramite un ponte non identificato e vari tunnel. In alcune regioni meridionali il bosco sembra scarseggiare o persino essere inesistente.

Storia[]

Quando Thomas Wayne prese le redini degli esperimenti verificatasi presso la Pinewood Farms, chiuse il programma e pagò per portare in clandestinità i soggetti sopravvissuti. Una di queste era Karen Jennings, nata con un braccio deforme mutato in una zampa da rettile munita di artigli. Thomas nascose Karen in un capanno nel cuore del bosco di Gotham e formò con lei una sorta di legame padre-figlia. La visitò regolarmente, trascorse del tempo con lei e le regalò un carillon per il suo compleanno.

Thomas e suo figlio Bruce avevano la tradizione annuale di fare trekking e campeggio nel bosco di Gotham; ogni anno guardavano assieme l'alba e lasciavano una pietra con le loro iniziali, accumulando diversi sassi nel corso degli anni.

Quattro anni dopo essersi diplomato ed essere diventato ingegnere, Jeremiah Valeska inizia la costruzione del suo nascondiglio, un bunker sotterraneo nella foresta in periferia a Gotham City. Pianifica di nascondersi lì nel caso in cui suo fratello psicotico Jerome Valeska; Jeremiah terminò la costruzione circa due anni prima dell'omicidio dei Wayne e inizia poi a risiedere nell'ufficio al centro del labirinto, ingaggiando Ecco come sua assistente.

La settimana in cui venne assassinato con la moglie Martha, Thomas aveva in progetto un incontro con Karen riguardo la Pinewood Farms nella sua capanna nel bosco.

Sal Maroni possiede una casa situata nella foresta. Dopo che Fish Mooney gli telefona per informarlo che Oswald Cobblepot è un traditore che sta facendo da spia per Carmine Falcone, Maroni porta il giovane con una scusa nella casa e cominciano a fare un gioco "della lealtà". Maroni gli rivela alcuni segreti importanti come quello che gli ha riferito Mooney, mentre Oswald, che ha capito tutto, risponde con segreti banali. Il mafioso gli dice quindi che deve dirgli un segreto importante, così Oswald mostra di avergli rubato la pistola. Maroni risponde tranquillamente che è caricata a salve; Cobblepot non gli crede e tenta di ucciderlo ma scopre che stava dicendo la verità. Il giovane prova quindi a fuggire, ma viene fermato subito e picchiato. Poi Maroni lo porta al Salvage di Duffy per essere ucciso tramite una compressa d'auto.

Anche se suo padre è morto, Bruce decide di continuare la loro tradizione annuale di trekking e campeggio nei boschi. Mentre il ragazzo si sta preparando a Villa Wayne, Alfred Pennyworth si offre di venire con lui ma Bruce rifiuta. Durante il trekking Bruce si imbatte nei cumuli di pietre con le iniziali sue e di suo padre e, colto da un attacco di rabbia, inizia a gettarle via per poi cadere in ginocchio piangendo. Dopodiché, mentre cerca di andarsene, cade per sbaglio giù per un pendio e si sloga una caviglia. Intanto cala il buio e Alfred segue segretamente Bruce per andare a cercarlo, trovando la collina dove il ragazzo ha sistemato la tenda e il fuoco. Bruce risale faticosamente per il pendio strisciando e scopre che Alfred è rimasto lì accampato per oltre un'ora con cibo e bevande. Il maggiordomo lo aiuta e gli suggerisce di rimanere lì a vedere l'alba come faceva con suo padre e il ragazzo accetta. I due quindi rimangono per la notte fino al sorgere del sole.

Quando Gertrud Kapelput viene uccisa da Theo Galavan e sua sorella Tabitha, Oswald inizia a dare la caccia a Theo per vendicare la sua morte. Dopo aver razziato con i suoi uomini la festa di celebrazione per la vittoria di Galavan come sindaco di Gotham City, Cobblepot affronta Theo protetto da Jim Gordon ma, prima che possa rivelare la verità completa del piano di Galavan al poliziotto, viene colpito alla schiena con un proiettile sparato da Tabitha. Seppur ferito gravemente, Cobblepot riesce a fuggire in auto e guida fino al bosco di Gotham per nascondersi in una roulotte abbandonata.

Dopo aver accidentalmente ucciso la sua ragazza Kristen Kringle, Edward Nygma fa a pezzi il suo cadavere e lo porta nel bosco di Gotham per seppellirla e darle un ultimo addio. Nel mentre un cacciatore lo incontra, quindi Edward uccide anche lui e poi torna alla sua auto per prendere l'attrezzatura necessaria a tagliare il suo corpo. Al ritorno scopre che qualcuno ha rubato il sandwich che aveva allestito con un picnic e nota una scia di sangue. Nygma la segue per trovare e uccidere chi ha visto i due cadaveri che stava per seppellire e ore dopo, giunge a una roulotte abbandonata. Tenta di sbirciare dentro e la porta si apre di scatto colpendolo e facendolo cadere a terra. Edward recupera gli occhiali e resta sbalordito nel trovarsi davanti Oswald, ferito gravemente e indebolito, che lo supplica di aiutarlo.

Durante i mesi invernali, tempo dopo, Edward torna nei boschi per disseppellire il corpo di Kristen ma Gordon lo segue di nascosto. Nygma sente i suoi passi e si gira per puntargli contro la pistola, affermando che Oswald gli deve aver detto dove cercare. Lui replica che l'ha solo seguito, quindi Edward realizza che ha inscenato la denuncia di Selina Kyle al GCPD. Gordon gli chiede come sia diventato quello che è ma Nygma risponde che lo è sempre stato e che, finalmente, stava ammettendo la verità a sé stesso. Gordon fa notare che loro due erano amici ma Edward lo nega, affermando che Gordon aveva solo pietà di lui. Jim lo definisce quindi un completo folle e Nygma gli dice un ultimo indovinello in nome dei "bei vecchi tempi". Gordon risolve l'enigma che è la morte, quindi Edward conferma e lo saluta accingendosi ad ucciderlo. In quella il capitano Nathaniel Barnes ed Harvey Bullock escono da dietro un albero intimando a Nygma di buttare a terra la pistola. Edward tenta di dire di aver catturato Gordon, ma Barnes rivela che hanno sentito tutto quello che ha detto e che ha un'ultima possibilità di arrendersi. Nygma tenta di scappare ma inciampa in un tronco e cade, quindi si gira nella neve alzando le mani mentre viene circondato da ufficiali del GCPD.

Dopo aver cercato sul computer di suo padre del suo covo segreto, Bruce scopre che suo padre aveva programmato un incontro con una certa Karen Jennings su qualcosa chiamato "Progetto Pinewood Farms" la stessa settimana in cui è stato ucciso. Senza perdere tempo, Bruce e Alfred vanno nel bosco di Gotham e trovano la casa di Karen; al suo interno restano sorpresi che Karen ha una zampa da rettile al posto della mano sinistra a causa degli esperimenti subiti. Quando Karen scopre che Bruce è il figlio di Thomas gli rivela che Pinewood era un programma di bioingegneria della Wayne Enterprises a cui si era offerta volontaria dopo essere stata condannata al Penitenziario di Blackagate per aver ucciso accidentalmente suo padre violento in un atto di legittima difesa. Anche se il progetto le aveva promesso di aggiustarle il braccio, lo aveva mutato in quella zampa artigliata. Thomas scoprì quello che stava facendo realmente il Pinewood, così chiuse subito il programma e pagò per nascondere le cavie sopravvissute. Bruce intuisce quindi che il progetto sia stato riaperto e le chiede di portarlo all'originale struttura del Pinewood.

Mesi dopo, Gordon viene steso da Leslie Thompkins che è stata infettata con il virus di Alice Tetch. La donna lo porta nel bosco di Gotham e lo seppellisce in una bara vicino al lago. Al suo risveglio il poliziotto si trova con poco ossigeno a disposizione, una ricetrasmittente e una siringa contenente il virus di Tetch. Nel frattempo Lee va al GCPD e rivela quello che ha fatto, spiegando che dovranno trovare Gordon rapidamente oppure, per salvarsi, dovrà iniettarsi il virus e uscire da solo. La polizia arresta la donna e Harvey Bullock e molti altri ufficiali fanno rapidamente a setacciare la parte di bosco in cui Gordon è stato sepolto. Vedendo che non riescono a trovarlo e rendendosi conto dell'imminente attacco alla stazione con il virus di Tetch, Gordon è costretto a iniettarselo per uscire e provare a fermare l'attentato.

Mentre l'ospedale Brass viene sgombrato per fare spazio a più pazienti, due inservienti portano Butch Gilzean, in coma da tempo, alla Palude del Massacro e gettano il suo corpo nelle acque. Dopo che gli uomini se ne vanno, alcuni rifiuti tossici di Indian Hill riversati nella palude rianimano Butch in una sorta di forma da zombie senza memoria, rigenerando anche la sua mano amputata da due anni. Incontrando per caso alcuni campeggiatori, Butch li attacca uccidendone qualcuno e mettendone in fuga altri. Poi si identifica con il personaggio di Solomon Grundy dalla filastrocca che stavano ascoltando, prende alcuni vestiti e fa ritorno a Gotham City.

Mesi dopo, Oswald va alla Palude del Massacro e si procura uno dei barili di rifiuti tossici di Indian Hill. Poi lo usa per convincere Butch a passare dalla sua parte, con l'intenzione di trovare Hugo Strange per far tornare Butch alla normalità.

Sedi[]

Apparizioni[]

Prima stagione[]

  • Paura profonda
  • Lo spaventapasseri

Seconda stagione[]

  • Stanotte è la notte
  • Prigioniero 19026
  • Smascherato
  • Pinewood

Terza stagione[]

Quarta stagione[]

Advertisement