DC Comics Database Wiki
Advertisement
DC Comics Database Wiki


Zack Snyder's Justice League, noto anche come Justice League: Director's Cut o Snyder Cut, è un film del 2021 diretto da Zack Snyder.

Il film è la director's cut di Justice League (2017), diretto dallo stesso Snyder. La pellicola ha avuto una produzione travagliata a seguito dell'avvicendamento tra Snyder e Joss Whedon nella fase di post-produzione, che ha prodotto una versione finale diversa da quella pensata in pre-produzione e in lavorazione.

Cast[]

Doppiatori[]

  • Riccardo Rossi: Bruce Wayne / Batman
  • Gianfranco Miranda: Clark Kent / Kal-El / Superman
  • Ilaria Latini: Lois Lane
  • Claudia Catani: Diana Prince / Wonder Woman
  • Emanuele Ruzza: Victor Stone / Cyborg
  • Francesco De Francesco: Arthur Curry / Aquaman
  • Luca Mannocci: Barry Allen / Flash
  • Antonio Sanna: Nuidis Vulko
  • Davide Perino: Lex Luthor
  • Mario Cordova: Alfred Pennyworth
  • Roberta Pellini: Martha Kent
  • Antonella Giannini: Ippolita
  • Ennio Coltorti: James Gordon
  • Rodolfo Bianchi: Steppenwolf
  • Mirko Cannella: Ryan Choi
  • Francesca Manicone: Mera
  • Paolo Marchese: Silas Stone
  • Federica Mete: Iris West
  • Alessandro Rossi: Darkseid
  • Pierluigi Astore: Desaad
  • Harry Lennix, doppiato da Saverio Indrio: J'onn J'onzz / Generale Calvin Swanwick / Martian Manhunter
  • Simone D'Andrea: Joker
  • Simone Mori: Deathstroke
  • Giorgio Borghetti: Henry Allen
  • Carla Gugino: IA della nave kryptoniana
  • Luca Ward: Jor-El
  • Michele Gammino: Jonathan Kent

Trama[]

Poster rilasciato il 20 maggio 2020.

Migliaia di anni fa, Darkseid e il suo esercito di parademoni tentarono di conquistare la Terra usando l'energia delle tre Scatole Madri. Un'alleanza tra Dei dell'Olimpo, Amazzoni, Atlantidei, umani e una Lanterna Verde riuscì a fermare la malvagia armata e le Scatole Madri vennero separate e nascoste.

Nel presente, la morte di Superman ha innescato la riattivazione delle Scatole Madri: se riunite, formeranno l'Unità, in grado di terraformare i pianeti secondo il volere di chi la possiede.

Qualche giorno dopo, la Scatola Madre sorvegliata dalle amazzoni sull'isola di Themyscira richiama dall'esilio Steppenwolf, che la recupera e si mette in contatto con DeSaad, portavoce di Darkseid. Nel frattempo, la regina Ippolita avverte dell'imminente pericolo sua figlia Diana, che a sua volta informa Bruce Wayne del piano di Darkseid e i due si mettono alla ricerca di altri metaumani che possano aiutarli a proteggere la Terra. Bruce Wayne si reca in un villaggio di pescatori ed incontra Aquaman, il quale rifiuta di unirsi alla squadra, mentre il velocista Barry Allen accetta subito. Diana rintraccia Victor Stone, che inizialmente rifiuta ma poi decide di unirsi al gruppo quando suo padre Silas viene rapito da Steppenwolf insieme ad altri scienziati dei laboratori STAR. Steppenwolf attacca anche un avamposto di Atlantide e recupera la seconda Scatola Madre, costringendo Aquaman a intervenire per tentare di fermarlo.

Grazie all'aiuto del commissario Gordon, la squadra scopre che Steppenwolf si nasconde in una struttura nei pressi del porto di Gotham City e parte all'attacco. Bruce, Diana, Barry e Victor riescono a salvare gli scienziati ma la struttura viene allagata, così Arthur giunge in loro soccorso e li salva. Grazie alle Scatole Madri in suo possesso, Steppenwolf riesce a scoprire che la Terra è il pianeta su cui è incisa l'Equazione Anti-Vita, obiettivo massimo di Darkseid, che viene immediatamente informato.

Victor rivela di essere in possesso della terza Scatola Madre, usata da suo padre per ricostruire il suo corpo dopo l'incidente che gli è quasi costato la vita e in seguito al quale è divenuto Cyborg. Il gruppo decide di usare la Scatola Madre per resuscitare Superman e fermare Steppenwolf, così Barry e Victor recuperano il corpo dell'eroe e lo portano sulla nave kryptoniana conservata nei laboratori STAR, dove Barry si propone di riattivare la scatola usando i suoi poteri e Cyborg, grazie al legame con la Scatola Madre e la nave kryptoniana, ha una visione del futuro dove Diana è morta, Arthur viene ucciso da Darkseid e Clark viene controllato da Darkseid con l'equazione Anti-Vita e assoggetta il pianeta.

Il processo per riportare in vita Superman ha successo e il kryptoniano si risveglia; si trova però in uno stato di totale confusione ed amnesia, così attacca gli eroi. Solo l'intervento di Lois riesce a placare Clark e i due volano a Smalville da Martha Kent.

Steppenwolf, attirato dall'attivazione della terza Scatola, attacca i laboratori STAR e recupera il manufatto, così Silas Stone si sacrifica per surriscaldare la Scatola in modo che suo figlio possa seguire la scia di calore residuo e rintracciare il covo del nemico. Il gruppo, senza Superman, si reca in una città fantasma in Russia dove Steppenwolf sta sincronizzando l'Unità. Bruce, Diana e Barry combattono contro i parademoni mentre Victor cerca di raggiungere le Scatole Madri per separarle; Superman giunge in aiuto di Cyborg ma Steppenwolf riesce a unire le Scatole, causando un'enorme esplosione. Barry entra allora nella Forza della Velocità e riavvolge il tempo, permettendo a Victor di entrare nei sistemi delle Scatole, sconfiggerne le personalità e separarle insieme a Superman. Aquaman e Wonder Woman uccidono Steppenwolf e lanciano il suo corpo in un portale che porta ad Apokolips, da cui Darkseid ha osservato gli ultimi eventi. Il guerriero decide di attivarsi personalmente per entrare finalmente in possesso dell'Equazione.

Bruce, Diana e Alfred Pennyworth stabiliscono il quartier generale della nuova squadra a Villa Wayne e lasciano la porta aperta a eventuali nuovi membri; Barry trova lavoro nel dipartimento di polizia di Central City; Victor decide di usare i suoi poteri per fare del bene; Arthur si mette in viaggio per trovare suo padre; Clark riprende la sua vita da giornalista insieme a Lois.

Lex Luthor, nel frattempo fuggito dall'Arkham Asylum, si incontra con Slade Wilson e gli rivela l'identità segreta di Batman. Bruce ha un sogno ambientato in un mondo post-apocalittico dove lui, Victor, Barry, Mera, Wilson e il Joker sono alleati e si apprestano a combattere contro un Superman malvagio controllato da Darkseid. Al risveglio, riceve la visita di Martian Manhunter, infiltrato sulla Terra nelle sembianze del generale Swanwick, che lo avverte che presto Darkseid arriverà e che lui li aiuterà a difendere la Terra.

Produzione[]

Poster rilasciato il 20 maggio 2020.

Gli attriti tra Zack Snyder e Joss Whedon nella fase di post-produzione hanno prodotto una versione finale del film molto diversa da quella concepita in pre-produzione e in lavorazione. Le recensioni negative ottenute dai precedenti capitoli del DC Extended Universe, Batman v Superman: Dawn of Justice e Suicide Squad, avevano già spinto la Warner Bros a ragionare sul tono troppo cupo del film. Snyder ha abbandonato il progetto nel maggio 2017 in seguito al suicidio di sua figlia Autumn, così Whedon è subentrato per supervisionare la post-produzione e dirigere le riprese aggiuntive, completando di fatto la pellicola come regista non accreditato. Whedon ha stemperato il tono originale del film aggiungendo più comicità e ha ridotto la durata della pellicola a 120 minuti (metà della versione completa) su richiesta della Warner Bros, riducendo la presenza di alcuni personaggi e tagliandone completamente alcuni.

La versione cinematografica di Justice League si è rivelata un insuccesso commerciale e ha ricevuto recensioni miste dalla critica e dal pubblico, spingendo la Warner Bros a rivalutare tutto il futuro del DCEU. Successivamente all'uscita del film, quando hanno iniziato ad emergere i dettagli circa la sua produzione tribolata e allo stato del progetto prima dell'abbandono di Snyder, è aumentato sempre più l'interesse per vedere una versione alternativa più fedele alla visione di Snyder. I fan del regista, alcuni membri del cast e della produzione e altre personalità dell'industria cinematografica hanno aderito alla petizione per la distribuzione della Snyder Cut.

Dopo che la Warner Bros aveva dichiarato in un primo momento che non esistevano piani per distribuire una versione alternativa di Justice League, nel maggio 2020 è stata annunciato che la director's cut di Snyder sarebbe stata distribuita nel corso del 2021 sulla piattaforma on demand HBO Max.

Nel settembre dello stesso anno, la Warner ha approvato le riprese aggiuntive per completare il film, fissate per ottobre 2020, col ritorno sul set dei principali attori Ben Affleck, Henry Cavill, Gal Gadot e Ray Fisher. Ezra Miller, occupato su un altro set (The Flash), ha girato una scena ricevendo indicazioni dal regista via social tramite la piattaforma Zoom e con l'ausilio della troupe dell'altro film. Jared Leto ha ripreso il ruolo del Joker anche se, come dichiarato dallo stesso regista, la presenza del personaggio non era prevista originariamente anche in seguito alle critiche negative della sua interpretazione.

Il budget speso dalla Warner Bros per completare il film, che comprende riprese aggiuntive, effetti speciali e nuovo montaggio, è stato di 70 milioni di dollari, mentre il regista Snyder ha scelto di non ricevere nessun compenso per terminare la sua versione del film. Il film è dedicato alla memoria della figlia di Snyder, Autumn.

Colonna sonora[]

Il compositore del film è lo stesso scelto originariamente, Tom Holkenborg, che fu sostituito da Danny Elfman quando il ruolo di regista venne affidato a Whedon; egli ha dichiarato che, nonostante la maggior parte del lavoro fosse già stato fatto prima della sua sostituzione, ha comunque lavorato a nuove tracce, una delle quali è stata presentata durante la seconda parte del DC FanDome del 12 settembre 2020. Nel marzo 2021, il compositore ha annunciato che la colonna sonora del film è composta da 54 tracce più la cover del brano Hallelujah di Leonard Cohen eseguita da Allison Crowe, per una durata totale di quattro ore. La cover del brano Hallelujah è stata inserita come tributo ad Autumn Snyder.

Promozione[]

Il primo trailer del film è stato diffuso il 22 agosto 2020 durante l'evento DC FanDome, ma è stato poi rimosso il 5 novembre per problemi legati ai diritti della canzone Hallelujah di Leonard Cohen. Il 17 novembre, è stato diffuso un teaser trailer col titolo provvisorio Justice League: Director's Cut; il 14 febbraio 2021, è stato pubblicato il trailer ufficiale nella versione originale, mentre la versione italiana è stata diffusa il 19 febbraio. Un secondo trailer è stato distribuito il 14 marzo.

Distribuzione[]

Il film è stato distribuito in tutto il mondo a partire dal 18 marzo 2021 (ad eccezione di Cina e Giappone); negli Stati Uniti, è stato distribuito sulla piattaforma HBO Max, mentre in altri paesi è stato distribuito digitalmente attraverso servizi di video on demand e, dove disponibile, su HBO e HBO Go. In Italia, Regno Unito, Irlanda, Germania e Austria, il film ha debuttato su Sky Cinema e in streaming su Now.

Inizialmente, Snyder aveva dichiarato che la sua director's cut sarebbe stata distribuita sotto forma di miniserie televisiva, suddivisa in quattro episodi da un'ora ma, nel gennaio 2021, è stata confermata l'uscita sotto forma di un unico film di 242 minuti. Snyder ha anche annunciato che, una volta superata la pandemia di COVID-19, il film sarà distribuito nelle sale cinematografiche e intervallato da dieci minuti musicali, pensati come pausa durante le circa quattro ore di visione.

Negli USA, il film è stato vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da adulti.

Home video[]

Il film è disponibile per l'acquisto digitale dal 22 aprile 2021 sulle principali piattaforme streaming e on demand, mentre il formato fisico (DVD, Blu-ray e 4K) dal 27 maggio dello stesso anno; lo speciale Road to Justice League, presente solo nelle versioni Blu-ray e 4K, contiene un'intervista di 25 minuti al regista Zack Snyder che racconta la sua collaborazione con la DC Comics per la realizzazione dei film del DC Extended Universe degli ultimi dieci anni.

Accoglienza[]

Le prime reazioni della critica statunitense sono state positive, ritenendolo superiore alla versione di Justice League del 2017, criticando però la lunga durata.

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes, il film ha ricevuto il 71% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 6,7 su 10 basato su 290 critiche, mentre su Metacritic ha ottenuto un punteggio di 54 su 100 basato su 45 critiche.

Futuro[]

Nonostante il successo della pellicola, il 22 marzo 2021, la CEO di Warner Bros Ann Sarnoff ha confermato che non ci saranno sequel.

Riconoscimenti[]

  • 2021 - MTV Movie & TV Awards
    Candidatura per il miglior combattimento per lo scontro finale contro Steppenwolf

Differenze con la versione del 2017[]

Nel film sono presenti scene, personaggi, elementi e sottotrame secondarie assenti nella versione cinematografica del 2017 e non include nessuna delle riprese e modifice apportate da Joss Whedon. Zack Snyder ha aggiunto che solo una piccola parte del film è composta dalle riprese aggiuntive; circa l'80% del film è composta da materiale mai visto delle riprese originarie del progetto, mentre il finale è stato rigirato completamente.

Versioni alternative[]

Nel febbraio 2021, il regista Zack Snyder ha annunciato l'esistenza di due versioni alternative: una in bianco e nero (Zack Snyder's Justice League - Justice Is Gray, che è stata distribuita su HBO Max dal 25 marzo 2021 ed una versione IMAX, che sarà distribuita successivamente nelle sale in formato 1.4:3.

Trailer[]

Advertisement